Dossier Mal'Aria 2019

malaria2019_dossier

I dati parlano chiaro! Rovigo con poco più di 50.000 abitanti si ritrova ad essere tra le città più inquinate d'Italia.

Potenziare il trasporto pubblico, creare centri urbani senz'auto e zone ztl a 30km/h, aumentare la rete di piste ciclabili, realizzare zone a pedaggio e implementare una differente politica tariffaria sulla sosta, sono solo alcune delle azioni che le amministrazioni possono mettere in campo per affrontare il problema dell'inquinamento atmosferico. Purtroppo sono ancora insufficienti le misure adottate dalla nostra amministrazione su questo fronte.
Serve estendere a tutti i Comuni veneti l'applicazione dell'Accordo Padano e chiediamo sia revisionato il Piano di Tutela e Risanamento dell'Aria e che venga istituito un agglomerato urbano per Rovigo e i comuni contermini.

"Capofila delle città che nel 2018 hanno registrato il maggior numero di giornate fuorilegge è Brescia con 150 giorni (47 per il Pm10 e 103 per l’ozono), seguita da Lodi con 149 (78 per il Pm10 e 71 per l’ozono), Monza (140), Venezia (139), Alessandria (136), Milano (135), Torino (134), Padova (130), Bergamo e Cremona (127) e Rovigo (121). "

Scarica il dossier completo


<< Torna indietro